Background Image

Sai gestire i commenti negativi e le critiche su facebook?

0
0
0
s2sdefault

Un cliente che si lamenta sulla pagina Facebook della mia azienda? Che scocciatura. Va beh, ignoriamolo, che danni può fare…

Ti è mai capitato di pensarla così?

Anche alla compagnia di volo americana United Airlines è successo. Peccato che a lamentarsi fosse Dave Carroll, musicista canadese che, a fronte di proteste più volte ignorate, ha trovato un altro modo per farsi ascoltare. Via radio e Youtube, per l’esattezza, da milioni di persone in tutto il mondo.

Leggi tutto

Social e blog: da semplice vetrina a salotto virtuale

0
0
0
s2sdefault

Senti già aria di primavera? Io non ne sono certa, con tutto questo grigio qui intorno. Però pregusto tanto, tanto cioccolato. Manca poco ormai a Pasqua e ne approfitto: tu, amico, parente o conoscente che stai leggendo, se stai pensando di regalarmi un uovo di Pasqua (e mi auguro di sì), ricorda che preferisco il fondente.

Tu, invece, lettore che non ci pensi nemmeno a regalarmi un uovo di Pasqua, in ogni caso inizierai a pensare di regalarlo a qualcuno: benissimo, ho una domanda per te. Entreresti mai a cercare le uova da regalare in una pasticceria la cui vetrina, oggi, si presenta così?

Leggi tutto

La checklist per i testi del blog e del sito

0
0
0
s2sdefault

Da queste parti è finalmente scoppiata l’estate e questo mi offre la ghiotta occasione di sfruttare il più comune dei luoghi comuni. È arrivata l’estate, dicevamo: è tempo di spalancare le finestre e di fare le pulizie rimandate durante l’inverno. Ok, il luogo comune fa riferimento alle pulizie di primavera, ma ora posso agganciarmi ad un altro celebre luogo comune e ricordare che non ci sono più le mezze stagioni, quindi eccoci qui, a spalancare le finestre e fare le pulizie.

Portiamo in casa freschezza, ordine e novità: è lo spirito giusto con il quale metterci al lavoro anche sul nostro sito o blog aziendale. Una volta all’anno, togliamo polvere e ragnatele agli elementi fissi della nostra comunicazione (in casa, però, facciamolo più frequentemente!).

Leggi tutto

Twitter: per ogni obiettivo, il giusto hashtag

0
0
0
s2sdefault

Usare gli hashtag su Twitter ottenendo interazioni e visibilità è forse ancora più difficile che farlo su Facebook o Instagram: nel nido dell’uccellino blu il loro uso è diffusissimo ed è importante individuare percorsi che non si perdano nell’oblio.

Come abbiamo imparato a fare su Instagram, su Twitter non dobbiamo soltanto chiederci quali sono gli hashtag più utilizzati, ma dobbiamo invece focalizzarci sugli hashtag più utili a farci trovare: non sempre, infatti, queste due categorie coincidono.

L’hashtag di successo, su Twitter, si nutre del Fattore C

Partiamo da un presupposto: per poterci raccapezzare nell’oceano di cancelletti di Twitter, dobbiamo avere chiaro il perché vogliamo usare un hashtag. Farci trovare, infatti, non è l’unico scopo. Altre motivazioni possono essere:

  • Creare un’etichetta identificativa del nostro brand, intorno alla quale permettere che si sviluppino le conversazioni di chi vuole parlare con noi o di noi. In questo modo possiamo effettuare un monitoraggio più efficace.

    Leggi tutto